Daniele, agente del pulito verde

– Eroi del Pulito – Storie di veri eroi del quotidiano

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Ho iniziato come venditore di prodotti di pulizia professionale, ora aiuto le imprese di pulizie e le case di cura a trovare soluzioni per pulire con un minor impatto ambientale.” Così Daniele Zambaldo, 36enne ragazzo di Verona, ci racconta la sua esperienza di lavoro e di vita da eroe del pulito. L’abbiamo raggiunto per farci raccontare la sua esperienza.

Ciao Daniele, raccontaci il tuo lavoro, in cosa consiste e perché lo hai scelto?

Ero in cerca di lavoro e mi è stato offerto il ruolo di agente di commercio di prodotti e attrezzature per la pulizia professionale, qui ho trovato un spazio di crescita professionale che non avrei mai immaginato, frequentando corsi di formazione sul cleaning e facendo anche esperienza concreta come pulitore.

Da venditore sono poi passato ad aiutare le imprese di pulizie e le case di cura a trovare soluzioni per pulire con un minor impatto ambientale, considerando l’intero ciclo di vita del servizio stesso, puntando alla sostenibilità e facendo emergere i criteri etici e sociali di questo lavoro. Questi aspetti sono sempre più richiesti dai clienti per svolgere il lavoro di pulizia.

Nel mio lavoro mi occupo anche di creare contenuti (articoli, video, interviste) per aiutare il lavoro dei professionisti delle pulizie. Il mio ambito specifico è di sensibilizzare agli acquisti verdi come una possibilità, aiutando i clienti a applicare le normative CAM (criteri ambientali minimi) sulla pulizia civile e ospedaliera.

Quali sono i tratti caratteristici per riuscire al meglio nel tuo lavoro?

Formazione e passione per approfondire e conoscere, sia sotto l’aspetto teorico che pratico. Ogni proposta o idea mi piace verificarla attraverso una prova concreta.

Quali sono le potenzialità riscontrate dal tuo lavoro?

Molte. Credo che un operatore delle pulizie sia da equiparare ad un operatore sanitario. Se un sanitario cura le persone per farle stare bene, la pulizia crea i presupposti per fare stare bene la persona. Un ambiente pulito e igienizzato è un ambiente migliore sia a livello fisico che psichico.

Quali sono le problematiche riscontrate dal tuo lavoro?

La mancanza di una scuola professionale e di formazione porta a dei problemi nel trovare persone pronte all’inserimento nel cleaning professionale. Questo comporta delle difficoltà per l’imprenditore nel reclutare personale istruito e per l’addetto alle pulizie che considera questo lavoro poco gratificante. Purtroppo qui in Italia non c’è ancora una sensibilità sul tema pulizie. Questo lavoro è un’arte, una professione che richiede competenze e conoscenze specifiche, non si può improvvisare.

Il tuo prossimo obiettivo da Eroe del Pulito?

Riuscire a creare una scuola di preparazione al lavoro per diffondere la cultura del pulito e preparare le persone a diventare dei veri esperti del pulito. Solo creando cultura si può diffondere il vero valore di questo lavoro.

Un consiglio alla comunità degli Eroi del Pulito

Di credere fortemente nella formazione, di avere sempre voglia di imparare per riuscire a fare sempre meglio il nostro lavoro.

Il tuo motto?

Affrontare le difficoltà!