Filippo, il bambino vestito da squalo che ha ripulito le strade dopo il Carnevale

– Eroi del Pulito – Storie di veri eroi del quotidiano

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Filippo ha 8 anni ed è mascherato da squalo. Chissà se lo ha scelto, perché come gli squali ingoiano anche i rifiuti e sono un po’ gli spazzini del mare anche Filippo si è improvvisato spazzino. Al Carnevale di Rigutino. La mamma Valentina ancora pensa a quel gesto e alla sensibilità di suo figlio che ha raccolto tre buste piene di bombolette spray, le ha consegnate alla madre e le ha detto: “Devono essere riciclate”. “Sì sono rimasta stupita anche io”, racconta Valentina che alla fine scatta anche una foto che vale più di mille parole. “È successo alla fine della sfilata a Rigutino – racconta la mamma – Filippo ha visto che per terra erano state lasciate tante bombolette spray”. Al Carnevale, secondo molti, è difficile trovare cestini e quindi sembra più comodo gettare tutto per terra. Ma a Filippo non va giù e chiede alla mamma perché quelle bombolette sono state abbandonate. La donna un po’ dà la colpa ai cestini irreperibili e un po’ alla maleducazione della gente, ma rassicura il figlio: “Gli spazzini puliranno tutto”. A Filippo però nemmeno quelle parole vanno giù e con aria interrogativa chiede alla mamma: “Ma scusa, perché gli spazzini devono lavorare di più per colpa delle persone maleducate che lasciano cadere tutto per terra?”. A queste parole diventa difficile dare risposte anche per un genitore. Ma quelle giuste le trova il piccolo che a marzo spegnerà 8 candeline. Comincia a raccogliere le bombolette. “Non avendo contenitori le mette dentro le buste dei coriandoli. “Mamma queste vanno riciclate”.

Grazie Filippo per il tuo esempio, grazie a te a tutti gli Eroi del Pulito che si prendono cura delle nostre città.

Fonte: corrierediarezzo.corr.it